Atelier Loulou

Riguardo a

Atelier Loulou è una piccola realtà di artigianato italiano con sede nel Tigullio, Liguria; è un progetto a quattro mani, nato dalla collaborazione tra due amiche: Barbara Ivani e Giulia Rossi.

"Loulou è una ragazza timida che ama le cose semplici e dal gusto un po' ​retrò. Abita in un piccolo studio sui tetti a Montmartre insieme al suo gatto e lavora in una serra piena di fiori. Loulou è l'amica che tutte noi abbiamo. Quella con cui si va a fare shopping, al cinema, con cui si ride a crepapelle, si piange, quella su cui si può sempre contare. Adora trascorrere il suo tempo in libreria, nei mercatini delle pulci e nei negozi vintage. Datele bauli, valigie e soffitte e la farete felice​;​ama perdersi tra i ricordi,​ le lettere d'amore,​le ​fotografie, gli oggetti di un'epoca passata."

Loulou è la Musa dell'Atelier, dove lavorano Barbara e Giulia.

"L'idea è nata su uno dei nostri social preferiti: Instagram. Entrambe stavamo cercando la nostra strada, eravamo in fase di rebranding e studio. Una mattina ho pubblicato una foto e il commento di Barbara mi ha acceso la lampadina. Da lì non ci siamo più fermate." Giulia, social media manager e marketer

Gli abiti e gli accessori sono realizzati con cura e manualità da Barbara, appassionata all'arte del cucito ed abile sarta. 

I capi sono ispirati alla misteriosa Loulou; incarnano il suo gusto delicato, un po' bon ton, quasi d'altri tempi. In Atelier si predilige l'unicità, la femminilità con un pizzico di leggerezza e frivolezza.

Un'attenzione speciale è riservata alla ricerca dei tessuti e all'ideazione di modelli esclusivi, senza perdere mai di vista i dettagli.

Ogni abito è corredato di un sacchetto in tulle realizzato in Atelier.

"Crediamo in una collaborazione intelligente tra donne, così rara e così entusiasmante quando si riesce a crearla" Barbara, sarta.​


Barbara Ivani dice di sé

"Fin da piccola ho osservato le donne della mia famiglia creare capolavori straordinari dando vita a tessuti e filati.

Rubacchiavo i ritagli della mamma, che faceva la sarta, per agghindare non tanto le bambole, quanto i gatti di casa, e mi davo un tono serissimo quando mi permetteva di passare i punti molli o assicurare i fili sugli abiti delle clienti.

Non servono molti mezzi per creare cose belle: quello che serve in abbondanza sono l’umiltà per imparare, la pazienza nell’esercitarsi, il buon gusto e il coraggio di assecondare la propria fantasia.

Conservo quel che ho appreso come un tesoro e per non dimenticarlo cerco di renderlo vivo a mia volta, nella continua ricerca di un'eleganza fatta di linee pulite, finiture accurate e dettagli preziosi.

Questo è il mio modo di costruire bellezza: creare cose che narrano storie, a partire dal loro essere fatte a mano, perché le mani sono strumenti che raccontano meglio delle voci. E se quello che realizzo avrà il destino di passare di mano in mano, si arricchirà di nuove storie e di nuova bellezza."



Giulia Rossi dice di sé

"Sono figlia degli anni '80, orfana della cultura degli anni '90, cresciuta col grunge, Friends, gli Swatch e col telefono col filo. Vivo in una bella casetta con i miei gatti Lola e Romeo; lavoro part time come responsabile bottega in una cooperativa di commercio equo e solidale ormai da dieci anni; nel tempo restante, mi dedico anima e cuore ad Atelier Loulou.

Adoro le nuove tecnologie e i social network; mi piace studiare lo styling delle foto, cercare nuove idee, giocare coi props. Mi lascio ispirare dagli oggetti che trovo in casa, intorno a me.

Amo viaggiare, ma anche tornare a casa. Trascorro il mio tempo libero guardando film (Woody Allen, Wes Anderson, Netflix in primis), ascoltando musica, scattando qualche foto e ridendo con le amiche.

Nell'Atelier mi occupo della gestione dei social networks, scatto e edito le foto, seguo lo shop e gli acquisti, customer care, insomma tutto quello che non è cucire!"